8 novembre 2012

Fiddler, Fifer, Practical

Vi avrò probabilmente ormai scocciato con questa storia del concorso nazionale universitario, ma con l'approssimarsi della scadenza del bando essa è diventata l'occupazione del 95% della mia giornata lavorativa. Pertanto, enjoy.

Caso umano 1 - The Stone Age
- Buongiorno, sono Professoressa_1, ho richiesto il PDF del mio saggio ma risulta che non volete darmelo.
- Buongiorno Professoressa_1. Non è che non vogliamo [non saremmo neppure obbligati, NdR], è che non disponiamo del file nei nostri archivi e quindi...
- Ma come??!! Siete o non siete una Casa editrice europea? Sono allibita!
- Purtroppo la pubblicazione non è recentissima, è del 1998 e per quella data i nostri archivi non sono completi.
- Sono davvero basita! Che li tenete a fare gli archivi se non sono completi? Ma poi, scusi, io vi avevo mandato il file word del testo: non mi dica che l'avete buttato! Mi mandi il word.
- Mi perdoni, professoressa, ma quand'anche avessi il file word a disposizione, come lei ben sa noi abbiamo provveduto a redazionare il testo, e quindi il file word non corrisponde a quanto alla fine pubblicato.
- ...Ah.
- E potrebbe comunque darsi che i file di lavorazione non siano più compatibili con i software che usiamo adesso, dato che è passato qualche anno.
- ...In effetti, mi pare di avervi passato il file su floppy disk.

Caso umano 2 - Avvocati a L.A.
Gentili signori, sono Professore_2: mi avevate scritto che dovevo richiedervi il PDF delle mie opere via web, ma non c'è alcuna indicazione legislativa in merito, né prescrizione per cui io debba obbligatoriamente seguire la procedura che mi avete indicato. Altri editori mi hanno senz'altro inviato i PDF via mail. Pertanto vi chiedo di fornirmi i PDF sotto elencati. [segue elenco]

Gentilissimo Professore_2, le indicazioni che le abbiamo fornite ci arrivano dal MIUR e sono relative a una procedura che gli editori sono liberi o meno di seguire. Ovviamente ciascun editore è padrone di decidere quale grado di protezione dare alle proprie pubblicazioni; noi abbiamo deciso di seguire la procedura indicata dal MIUR in quanto è quella che meglio tutela il diritto d'autore. Potrà verificare l'esattezza di quanto le avevo comunicato consultando la pagina web del MIUR: [segue link]

Caso umano 3 - Repetita juvant
- Ciao JaneDoe, sono Professore_Wannabe! Ti chiamo per quella faccenda della valutazione MIUR.
- Ah, certo. Ti spiego la procedura: bla bla bla, e poi inserire i dati bibliografici completi di ISBN, bla bla.
- OK. E dimmi, visto che io sono un Prof_Wannabe, devo andare alla pagina X o alla pagina Y?
- Mi spiace: non posso accedere al portale docenti, non conosco quelle pagine. Devi chiedere al MIUR.
- Ah, OK; grazie e ciao.

- JaneDoe, sono di nuovo P_W! Sto compilando la domanda, ma ho un dubbio: per inserire [dato_random] devo usare il campo_J o il campo_Z?
- Non so che dirti, P_W: non posso accedere al portale docenti, non conosco quelle pagine. Devi chiedere al MIUR. L'unica cosa che posso dirti è di ricordarti di inserire il codice ISBN delle tue opere, altrimenti c'è il rischio che il sistema non ci faccia arrivare la tua richiesta.
- OK, chiarissimo! Procedo.
[inserisce i dati MA NON l'ISBN]

(Per questo post potete ringraziare Amica_G che mi ha in pratica ordinato di scriverlo, con la valida motivazione "Il mondo deve sapere".)
(Amica_G, sappi che il Caso umano 3 è persona da entrambe conosciuta e [sarcasmo]stimata[/sarcasmo]. Vediamo se indovini di chi si tratta.)

7 commenti :

  1. E poi ci si chiede perché l'università va a rotoli...

    RispondiElimina
  2. Caso Umano 3...ho dei sospetti, ma per caso Autore_Wannabe per cui io avrei collaborato in Libro_Stratosferico?
    Amica G

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiamiamolo Mario Rossi, va', tanto per garantire un minimo di anonimato :P

      Elimina
    2. ovviamente avevo centrato....
      :)

      Elimina
    3. Che dire, se lo conosci lo eviti

      Elimina
  3. passerà anche questa tempesta.

    Quello che mi preoccupa è che avremo anche bisogno del PDF de 'Il Gattopardo': che tutto cambi perché nulla cambi.
    Non è che puoi mandarmelo via mail?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuro che non te l'abbiamo già mandato? No, perché è successo anche questo, gente che chiede il file e si inviperisce perché non lo mandiamo via mail, salvo poi richiamare per dire che si è accorta di averlo già richiesto (e avuto) giorni addietro, e ringrazia della collaborazione.

      Elimina