4 gennaio 2012

Ancora tu

Casa editrice europea, AKA la biblioteca dei morti viventi.

CollegaAncoraTu arriva con passo deciso nella stanza di JaneDoe. In mano ha un foglietto con degli appunti a matita.
- JaneDoe, mi serve questo libro dall'archivio.
- Bene, mandami via email la solita scheda dal nostro sito.
- Quale scheda?
- ...
- ...Ah, già.
Se ne va.

Dieci minuti dopo il telefono di JaneDoe squilla.
- JaneDoe, sono di nuovo io; ti ho mandato la scheda libro ma non sono sicura di aver fatto bene, la leggi l'email?
- Non ho ancora ricevuto nulla, nel caso ti chiamo.
- OK, ma mi spieghi come si fa a mandare la scheda per email? Sono sul sito, ma non capisco...
- *sigh* Aspetta che vado sul sito... Allora, clicca su "Condividi"...
- Ah, vedo un "invia per email", devo cliccare lì?
- ...Sì.
- OK, grazie!
Click.

Dieci minuti dopo il telefono di JaneDoe squilla. Di nuovo.
- JaneDoe, volevo dirti comunque che è urgente!
- ...Sei CollegaAncoraTu?
- Sì.
- Va bene, dammi 10 minuti per finire quello che stavo facendo e ti porto il libro, OK?
- Perfetto, grazie! Scusa sai, ma è davvero urgente...

Dieci minuti dopo. JaneDoe è salita in archivio, ha recuperato il libro urgente e ora lo porta nella stanza di CollegaAncoraTu.
Che però non c'è, perché è scesa a prendere il caffè.

5 commenti :

  1. facendo domanda sul modulo apposito on-line, non è che avete anche un manuale con le sette mosse di ocuto o coem si scrive.

    Quelle che fai Iaaatt-A e la gente si contorce ed esplode?

    RispondiElimina
  2. il manuale servirebbe a me...

    RispondiElimina
  3. ImpiegataSclerata5 gennaio 2012 09:59

    Se esiste mi prenoto per una copia pure io.

    RispondiElimina
  4. @Locomotiva La Divina Scuola di Hokuto Shinken :-D

    Forse intendeva che era urgente romperti le scatole,mica ha specificato nella telefonata...

    RispondiElimina
  5. In verità, io sono abbastanza multitasking e quindi non mi dà (troppo) fastidio interrompere quello che sto facendo per badare a improvvise urgenze (se sono improvvise e urgenti, c'è poco da fare; e del resto, il mio lavoro è così).
    Però il fatto che uno/a ritenga di poter piombare nella mia stanza e affibbiarmi "urgenze" più o meno presunte, senza manco guardarmi in faccia e senza minimamente preoccuparsi di chiedersi/mi "hai altro da fare al momento?", ecco, questo mi dà abbastanza fastidio.
    (Si capisce che oggi sono nervosetta?)

    RispondiElimina