14 giugno 2012

In tempo reale

Giorno X, ore 17.00

- OK JaneDoe, allora hai tutti i dati per procedere, il documento Tizio, quello Caio e quello Sempronio...
- ... No Capo, non ho mai ricevuto il documento Caio.
(Capo passa istantaneamente in modalità Allarme Rosso) - Come no? Collega ce l'ha mandato cinque giorni fa!
JaneDoe: Mah, ho ricevuto varie mail da Collega, ma nessun documento Caio.
(Capo apre la posta elettronica) - Certo che sì! Vedi? Inviato il giorno X-5...
- Capo, io non sono tra i destinatari...
- Come no? (Capo controlla e passa immediatamente in modalità Guerra Termonucleare Globale) Ma non è possibile! Avevo detto chiaramente a Collega di metterti in copia! Adesso lo chiamo subito! (Capo telefona a Collega) Collega, come è possibile che tu non abbia mandato a JaneDoe il documento Caio? Vedo la tua mail del giorno X-5 (Capo torna a compulsare la posta. Si acciglia) ... Sì, insomma, la prossima volta fai più attenzione! Grazie, ciao. (Capo si rivolge nuovamente a JaneDoe) JaneDoe...
- Sì?
- A Collega non ho detto nulla, ma guarda che il documento Caio te l'avevo girato io!
- Com'è possibile?
- Eh, sì: devi stare più attenta. Vedi? "Mail inoltrata a JaneDoe...."
- Capo...
- Insomma, può capitare ma devi stare attenta...
- Capo...
- Eh?
- Capo, lei mi ha inoltrato quella mail il giorno X alle ore 16,50.
- Sì!
- Cioè dieci minuti fa...
- ....

11 commenti :

  1. Classico...
    La cosa brutterrima delle mail è che chi le spedisce non può taroccare la data e l'ora.
    E, dopo solo una quindicina d'anni dall'introduzione di questa magia, ancora non ci sono arrivati che carta/bit canta.

    Comunque, mi pare fosse Severgnini che suggeriva di abolire la locuzione 'tempo reale', chiedendosi se esisteva un 'tempo irreale' o un 'tempo repubblicano'.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, classico. E nonostante ciò, quando il Capo mi ha detto "ti avevo girato la mail", mi sono fatta prendere dal panico.
      Eppure ormai dovrei conoscerlo.

      Da qualche parte ho letto che la necessità di misurare il tempo con precisione è nata per l'esigenza... di non perdere il treno! Sarà vero?
      Bella la cosa di Severgnini. Io tifo per il tempo anarchico.

      Elimina
    2. Pst pst pst... Più o meno sì che si può taroccare la data e l'ora delle mail che si inviano... Basta cambiare data e ora sul PC da cui si inviano e poi rimettere tutto a posto, dopo...

      Elimina
    3. Questa cosa funziona se si ha a che fare con qualcosa tipo outlook. Con @virgilio @libero @yahoo o consimili non funziona.

      Elimina
    4. "Basta cambiare data e ora sul PC..."
      Si vede che tu non conosci il capo (che è incapace di un'operazione tanto complessa, thank God) ;)

      Elimina
    5. Eh eh eh eh eh eh (<-- risatina satanica) è per questo che TU puoi mandare al Capo, all'occorrenza, mail predatate e lui non capirà mai l'inghippo....

      Elimina
    6. Effettivamente posso ;)

      Elimina
  2. Non mi ricordo più com'era il nome del dottorone, ma c'era un grosso nome britannico che parlava di tempi ed oriologi, in relazione al mondo digitale.
    E faceva il gesto di alzare il braccio e leggere l'ora: diceva 'questa cosa mi etichetta'.
    Perchè lui, cinquantenne, era ancora legato all'orologio da polso.
    Un nativo digitale, ha l'ora sullo schermo, sulla mail, in un angolo del 'device', ovunque: mai, per sapere l'ora, mai e poi mai avrà l'istinto di alzare un braccio ed il polsino.

    Ecco, il dottorone forse si è dimenticato che c'è chi l'orologio magari lo porta sul polsino, ma per il tempo si regola ancora col sole (tipo, luce, si lavora - buio, davvero non si potrebbe lavorare ancora un po'?)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho l'ora sul polsino, sul PC, sul telefonino, sulla sveglia e sul televisore. Tanti orologi e ciascuno va per conto suo ;)

      Elimina
  3. Beh, avrai le idee chiare sul concetto di errore di misura, precisione d accuratezza...

    Anonimo SQ

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.