4 giugno 2012

Le parole che non ti ho detto

Ecco cosa JaneDoe avrebbe voluto rispondere alla mail che le è arrivata stamattina.

Gentile dottoressa Tizia,
La ringraziamo della segnalazione che ci ha voluto cortesemente inviare, relativa a un errore grammaticale da Lei riscontrato nella nostra pubblicazione "Riflessioni sull'Aria Fritta", di Pinco Pallino, trad. di Caio Sempronio.

In effetti, la locuzione "un altro" si scrive senza apostrofo, come da Lei acutamente sottolineato, e pertanto vogliamo rassicurarLa circa i timori espressi nella Sua mail: no, la lingua italiana non si è modificata a Sua insaputa e sì, le Sue maestre delle elementari bene facevano a metterLa in guardia contro il suddetto errore.

Non intendiamo insultare la Sua intelligenza accampando giustificazioni per quello che si configura peraltro come un mero lapsus calami (possiamo osare il latino con Lei, che premurosamente - pur ammettendo che "il dettaglio è irrilevante" - ci fa sapere di essere dottoranda di ricerca della Prestigiosa Università Straniera di Vattelapesca); confidiamo tuttavia che possa esserci scusato un banale refuso, analogo per esempio a quello in cui Lei incorre nella Sua mail, scrivendo "elemntari" in luogo di elementari. 

In conclusione, può star certa che non ci siamo affatto offesi della Sua gentile mail. Del resto anche noi, come Lei, siamo piuttosto "nazisti" nel voler difendere l'integrità della nostra bella lingua; pertanto crediamo che non ce ne vorrà se Le facciamo bonariamente notare che, nella Sua mail, ha scritto due volte "un pò" quando è noto che la locuzione "un po'" sta per "un poco", e richiede quindi il segno di elisione, non l'accento.

Cordialità e auguri vivissimi per il prosieguo del Suo percorso accademico.

9 commenti :

  1. E questa tizia arrogante che si permette di correggere un refuso altrui, è pure così idiota da mandarvi un'email con più errori??!!
    Ma perchè non le hai risposto davvero, con un "ma và a ciapar i rat!" finale?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché subito dopo aver letto la mail ho ricevuto una telefonata dalla mia Responsabile: "Vedi che a quella str***a ho già risposto io".
      La sua risposta è stata molto più diplomatica, ma d'altronde lei è Responsabile ;)

      Elimina
  2. Parafrasando i Blues Brothers: io li odio, i nazisti della grammatica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni forma di fondamentalismo è pericolosa, anche perché espone quasi sempre a colossali figure di cacca.

      Elimina
  3. Bene, bene. Tu rilevi un errore in un testo che sta per andare in stampa e invece di ringraziarti per aver risparmiato loro una brutta figura, rilevano i tuoi refusi?
    Scusa, non ti dovresti arrabbiare, ma sorridere per tanta stoltezza. D'altronde non conoscono neanche la differenza che corre tra un'erroressa e un ref(u)so.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma difatti ci rido e ci faccio ridere gli altri. Comunque, per amor di precisione, il testo era già da lunga pezza andato in stampa, col cavolo che facciamo correggere le bozze da gente di questa risma: siamo pur sempre una Casa editrice europea, NOI! ;)

      Elimina
    2. @Cassandra: scusa, ma perchè dici "un testo che sta per andare in stampa"?

      Elimina
  4. "Un pò"???
    HAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E l'ha scritto due volte. Che una volta, per amor del cielo, ti può sfuggire, soprattutto se stai dattilografando/digitando. Ma due volte no, dio buono, due volte vuol dire che sei proprio convinta.

      Elimina