20 settembre 2012

Consecutio temporum

La matematica non sarà mai, mai, mai, mai e poi mai (mai!) il mestiere di JaneDoe. Non è che i concetti le siano alieni: se si applica (parecchio) e riesce a smettere di sbadigliare per un tempo adeguato, JaneDoe le sue bravi equazioncine le sa anche tirare fuori.

E poi c'è Excel, santo colui che l'ha inventato. (L'affermazione potrebbe suonare provocatoria, me ne rendo conto.)

Il fatto, più che altro, è che JaneDoe decisamente non riesce a entrare nel modo di ragionare dei matematici e contabili. Facciamo un esempio: dato che ormai è condannata a vita ai tormenti del budget (una vera e propria fatica di Sisifo, con regole e meccanismi che cambiano di continuo senza motivo apparente), la nostra eroina ha escogitato un sistema di registrazione delle fatture in modo da essere certa che nulla le sfugga (almeno si spera).

Pertanto, quando Collega_Amministrativa le ha girato una fattura di agosto-settembre, è stata questione di un attimo verificare che l'analoga fattura di giugno-luglio risultava ancora missing in action. Alla perplessa JaneDoe, Collega_Amministrativa ha cortesemente spiegato che la fattura mancante era alla firma di Capo_Supremo, ma che presto sarebbe tornata all'ovile per la gioia di tutti.

Il che basti, perché davvero JaneDoe non ha né tempo né voglia di cercare di capire come mai la fattura di agosto-settembre sia arrivata alla firma di Capo_Supremo prima di quella di giugno-luglio. 

12 commenti :

  1. ImpiegataSclerata20 settembre 2012 19:08

    Magari una fattura ha preso la tangenziale di Milano e l'altro no. Misteri misteriosi....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho sempre creduto che chi lavora con i numeri dovesse essere estremamente ordinato e preciso (altro fondamentale motivo per cui la matematica non potrebbe mai essere il mio mestiere). I contabili della nostra azienda sono, invece, dei grandi casinisti. Il dramma è che, in teoria, dovrebbero essere loro a spiegarmi quello che devo fare. :/

      Elimina
    2. ImpiegataSclerata22 settembre 2012 12:30

      In Italia, dopotutto, abbiamo una legge a salvaguardia della "contabilità creativa". Mica pizza e fichi.


      Magari pizza e fichi. SIGH!

      Elimina
  2. Waaaaaaaait a minute ! E chi ha detto che i matematici sono precisi ? Io ho frequentato il corso di laurea in informatica sotto il patrocinio della facoltà di Scienze MM. FF. NN. e la mia vita è quanto di più vicino al concetto di caos primigenio. Per me sei una matematica in potenza che ancora non si è accorta del proprio fato :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Matematica in potenza" non me l'aveva ancora mai detto nessuno, e questa storia del fato suona tanto come "destino cinico e baro"...

      Elimina
  3. Perdona la paranoia (e tieni conto a mia discolpa del fatto che sono considerato strano, eccessivo ed eccentrico anche da quelli della mia specie :) ), ma non ti sei offesa vero ? La mia voleva essere solo una innocente battuta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no che non mi sono offesa! Sono solo acida sempre e comunque, e non mi rendo conto che spesso il mio sarcasmo si presta a fraintendimenti (sorry)

      Di che specie sei, comunque?

      Elimina
    2. Informatico ti dice nulla ? Diciamo che sono la versione niubbonza dei vari MK66, Davide Bianchi e via discorrendo :D

      Elimina
  4. Come diceva il Capo O'Brien sulla Deep Space Nine: 'Io odio la meccanica temporale'

    Che la contabilità è solo uno strappo nello spazio-tempo.
    Quasi come il magazzino, dove il concetto base è: quello che serve per ieri deve essere ordinato entro domani.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "La contabilità è solo uno strappo nello spazio-tempo" mi piace. Lo metto accanto al mannaggiament.

      Elimina
    2. ImpiegataSclerata22 settembre 2012 12:08

      E' proprio vero quello che si dice sul magazzino.
      Per gli ordini della cancelleria però, per le mie colleghe, vige la variante: quello che serve per ieri deve essere ordinato entro domani (quindi rompiamo le palline ad ImpiegataSlcerata per farci dare ciò che serve tanto se poi rimane nella merdina lei chissenefrega) e tutto ciò che è inutile và ordinato in quantità tali da intasare tutto lo spazio possibile cosicchè quello che serve davvero non sai mai dove metterlo (infatti sono anni anni e anni che cerco di smaltire quello che loro hanno ordinato ed è rimasto sul groppone a me)...

      Elimina
  5. ... direi però che in questo caso non c'entra nulla ne' la matematica ne' la contabilità ...
    Imho è solo la gestione della Segretaria del Capo ...

    RispondiElimina